Riepilogo

  • 29 Settembre 2022
  • giovedì, 20:00 Fino alle 22:00

Contact event manager

1 2 3 4

Prenota subito

  • 45€ I Piatti Dell’antica Persia 14 Posti disponibili
Prenota

Prenota il corso

I Piatti Dell’antica Persia
14
45€
One time registration allowed for this ticket
0€
Grazie Mille

I Piatti Dell’antica Persia

giovedì, 20:00 Fino alle 22:00
29 Settembre 2022

000000

I Piatti Dell’antica Persia

20-22 + Cena

giovedì, 20:00 Fino alle 22:00
29 Settembre 2022

STAMPA

I PIATTI DELL’ANTICA PERSIA

IL CORSO

In questo corso si preparerà ogni volta un polo diverso, cioè un riso in modi differenti. 

In Iran, infatti, si tratta di una vera e propria arte, che porta alla creazione di piatti di un’eleganza e di una raffinatezza unica, molto curati, tanto da sembrare opere d’arte. 

Il riso, in persiano polo, è un elemento centrale della cucina iraniana, tant’è che è presente praticamente in quasi tutti i piatti. Di base si tratta del basmati proveniente dalla zona del Mar Caspio, che di solito viene lavorato in modo da perdere la maggior parte dell’amido, per poi essere cotto al vapore, come il pilaf. Una volta pronto, viene condito in innumerevoli modi, quasi sempre con spezie come lo zafferano, di cui l’Iran è uno dei principali produttori, e frutta secca, poi servito con salse, verdure, legumi, carni, pesci e così via, per un’infinità di ricette diverse che variano anche a seconda della zona. 

Il riso base si chiama celo e viene cotto a vapore con burro e zafferano; poi ci sono il ghorme sabzi, il zereshk polo o il sabzi polo, il piatto tipico che non manca mai durante Nowruz, il capodanno iraniano, una delle feste iraniane più importanti che ci sia. 

Dunque preparatevi, perché questo non è solo un corso di cucina, ma anche e soprattutto di arte. Non a caso Napoleone quando aveva ospiti cucinava francese o persiano.

PIANO DIDATTICO

Ogni volta un polo a scelta tra:

Loobia polo (carne di pecora, fagioli verdi, concentrato di pomodoro, riso persiano o basmati, patate, olio di semi di girasole, zafferano, curcuma, cannella, sale, pepe)

Sabzi polo (riso iraniano o basmati, porri, prezzemolo, fieno greco, aneto, aglio, coriandolo, pesce bianco, cipolla, limone, pepe)

Zereshk polo (pollo, spezie, zafferano, patate, crespino, pistacchio, concentrato di pomodoro, mandorle)

Ghorme sabzi (riso, carne, verdure di stagione, fagioli rossi, lime essiccato e spezie)

In accompagnamento bevanda persiana allo yogurt

DETTAGLI

Costo

45€

Cosa comprende

– 2 ore di corso
– degustazione
– brochure con ricette e attestato di partecipazione

CHI È SHAGHAYEGH

Nata e cresciuta a Tehran, Shaghayegh non ha mai cucinato da piccola. “Mia mamma era talmente brava e ci teneva così tanto, che cucinava sempre lei. Faceva tutto in casa, dalla passata di pomodoro alle marmellate e questo sicuramente mi ha influenzato moltissimo”. Poi, si trasferisce per gli studi universitari in Finanza su un’isola a sud dell’Iran, dove impara a fare il sushi. Perché? “Perché mi piace troppo!”

è in questo momento che inizia a cucinare a casa per gli amici e capisce di essere brava. Nel 2013 decide di renderlo un lavoro e apre prima un caffè e poi il ristorante Papavero di Bergamo, che è la traduzione del suo nome in italiano. Ancora oggi lavora qui, dove prepara sia cucina persiana, che piatti da tutto il mondo, dal Vietnam all’Africa, fino ovviamente all’Italia, terra del cuore.

LA CUCINA IRANIANA NEGLI ARTICOLI DI GIULIA UBALDI

1