Riepilogo

  • 19 Febbraio 2022
  • sabato, 12:00 Fino alle 14:00

Contact event manager

1 2 3 4

Prenota subito

  • 45€ Il mondo delle spezie 10 Posti disponibili
Prenota

Prenota il corso

Il mondo delle spezie
10
45€
One time registration allowed for this ticket
0€
Grazie Mille

Il mondo delle spezie

sabato, 12:00 Fino alle 14:00
19 Febbraio 2022

000000

Il mondo delle spezie

12-14 + Pranzo

sabato, 12:00 Fino alle 14:00
19 Febbraio 2022

STAMPA

IL MONDO DELLE SPEZIE

IL CORSO

Questo corso è incentrato sull’utilizzo delle spezie nei piatti palestinesi. 

All’inizio della lezione Majdulin farà un gioco per far indovinare e insegnare come riconoscere alcune spezie come il sumac, lo zatar, il garam masala, il coriandolo, il cumino, il lumi, il fieno greco, lo zafferano, il cardamomo e così via. Successivamente si passerà alla spiegazione delle loro proprietà e del loro utilizzo in cucina, in particolare in alcuni piatti simbolo della Palestina, quali maqloubeh, mussakhan, moajanat o qedra, il riso tipico della città di Hebron. 

Sono previsti tre menù differenti, in base alla disponibilità, ognuno con due piatti salati e un dolce. Tutti i dolci hanno bisogno dello sciroppo di zucchero: zucchero, acqua, limone.

PIANO DIDATTICO

Primo menù

Rotoli di mussakhan (petto di pollo, summac, cipolla, olio d’oliva) 

Qedra (riso, ceci, spezie, pollo)

Harisa (semola fine, zucchero, burro, lievito per dolci, yogurt intero, salsa tahina)

Secondo menù

Rotoli di mussakhan (petto di pollo, summac, cipolla, olio d’oliva) 

Moajanat vari (farina 00, lievito, acqua, sale, sesamo, cumino, spinaci, cipolla, summac, pepe, sale, olio d’oliva, feta, primo sale, prezzemolo, carne macinata, cipolla, zaatar)

Helbe (semola fine, farina, fieno greco, acqua, lievito, zucchero, sale)

Terzo menù

Rotoli di mussakhan (petto di pollo, summac, cipolla, olio d’oliva) 

Maqloubeh (riso, carote, melanzane, patate, spezie, aglio, pinoli, capelli d’angelo, pomodoro, olio, cipolla)

Kullaj (pasta fillo, mandorle, zucchero, cannella, burro)

DETTAGLI

Costo

45€

Cosa comprende

– 2 ore di corso
– degustazione
– brochure con ricetta

CHI SONO SAHAR E MAJDULIN

Sahar e Majdulin sono di origine palestinese, ma non sono mai state in Palestina. Eppure, non vedrebbero l’ora di andarci.

Sahar è nata ad Ar-Rusaifa, vicino ad Amman, in Giordania, dove si sono trasferiti i suoi genitori da Gerusalemme nel 1948. Qui ha conosciuto Mohammad, un lontano parente, anche lui palestinese e dopo il matrimonio nel 1993 si sono trasferiti insieme a Milano, dove c’era un cugino di famiglia. Da quel giorno Mohammad, che ha dovuto presto lasciare i suoi studi in medicina, ha sempre lavorato come caposala al Savoia, mentre Sahar, che in Giordania faceva l’infermiera, si è occupata della famiglia e dei loro quattro figli: Hamza, Majdulin, Yasmeen e Bushra.

Sahar è un amante della tradizione, non le piace troppo sperimentare cose nuove, ma tramandare e cucinare quelli che sono i piatti delle sue origini palestinesi. 

Questa passione l’ha trasmessa in particolare a una delle sue figlie, Majdulin, che fin da piccola l’ha sempre aiutata: “le altre mie sorelle fanno le principesse!”, scherza. Sahar e Majdulin amano talmente cucinare insieme che non nascondono di aver pensato spesso anche di aprire un’attività: “ho sempre avuto il sogno di un locale mio, mi piacerebbe tantissimo, ma intanto insegnare in una scuola di cucina può essere l’inizio… Insomma, è il mio momento!”

Ma Majdulin è una tosta, non si ferma mai e parallelamente alla sua passione per la cucina, si è laureata in Scienze Internazionali e Istituzioni Europee alla Statale di Milano. Attualmente sta frequentando la magistrale in Diritto dell’Uomo, della Migrazione e Cooperazione Internazionale a Bergamo, perché quello che le piacerebbe fare è operare nell’ambito della cooperazione e dei campi profughi. “Non sai quanto vorrei tornare e lavorare in Libano”. 

LA CUCINA PALESTINESE NEGLI ARTICOLI DI GIULIA UBALDI

1234567891011